Arrivederci

1 settembre 2014

Tra qualche giorno questo blog chiuderà i battenti. Gli scritti di Milka Gozzer saranno visibili sulla sua pagina facebook.

E’ facile…

20 agosto 2014

<Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono, poi vinci>. -G.-

Voilà!

20 agosto 2014

Cima del Col d'Izoard

Cima del Col d’Izoard

Cambiamento

6 agosto 2014

<Si tratta di un fenomeno puramente chimico che non deve nulla alla magia. Ma che nondimeno compie questo gioco di prestigio: in bicicletta chi parte e chi arriva non è mai esattamente la stessa persona.> – D.T.-

Luna e lampione

24 luglio 2014

 

Luna e lampione in un quartiere di Trento, qualche notte fa.

Luna e lampione in un quartiere di Trento, qualche notte fa.

 

MILKA GOZZER

Una buona parte della mia vita è trascorsa sulla strada, con i piedi sui pedali. Pedalo da vent’anni nella provincia dove vivo, il Trentino, e attraverso paesi di quasi tutti i continenti. Ho pedalato in ogni ambiente, nelle foreste, nel deserto, in alta montagna, su strade di collina, di città, di villaggi, di metropoli, ogni volta come un’immersione a muso nudo. Ma non hai paura? La paura di chi pedala sulla strada è una sola: essere travolti da un altro veicolo. Sono partita da Hanoi e arrivata a Saigon pedalando, ho pedalato da Phnom Penh, da Vientiane, da Montevideo, da Taipei, da Accra, da Hobart, da Praga, da Innsbruck, da Windhoek, da Harare, da Lilongwe, da Chisinau, da Banjul, da Varsavia, da Vilnius… . Sono andata in bici fino Parigi, sono partita dalla Costa Azzurra e sono arrivata a Tolosa, da Pamplona a Finisterre, dalla Croazia a Sarajevo, dal lago di Costanza a Ginevra, da Vienna a Budapest… ma il viaggio che più mi ha spaventato è stato quello da Trento a Roma. Leggi il seguito

<La nuvola non può dissolversi nel nulla. Potrà diventare pioggia o neve o grandine. Per una nuvola è impossibile scomparire.>  -T.N.H.-

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.